CAMPIONATO NAZIONALE JUNIORES, PLAYOFF SANGIUSTESE – UNION FELTRE 0-1

SANGIUSTESE: Raccio, Nepa (37’ st Scoponi), Giulianelli (27’ st Frontini), Guzzini (32’ st Mastrillo), Shiba, Basconi, Niane (15’ st Arcangeletti), Doci, Messi, Ercoli, M’binte (1’ st Kamara). A disposizione: Apolloni, Lazzarini, Pianaroli, Scoponi, Yattara. Allenatore: Adolfo Rossi.

UNION FELTRE: Speranza, Argenton Andrea, Cecini, Capra, Raveane, Trevisan, De Carli, Casagrande (22’ st Bordin), Stefani (38’ st Gusatto), De Paoli (31’ st Vettorel), Paludetto. A disposizione: Primolan, Casera, Argenton Daniele, Petruccelli, Cadò, Gallina. Allenatore: Mauro Cappellaro.

ARBITRO: Sig. Nigro di Prato.

ASSISTENTI: Sig.na Mara Mainella e Sig. Miccoli di Lanciano.

RETI: 35’ st Paludetto.

NOTE: espulso al 35’ pt Trevisan per fallo da ultimo uomo; recupero 1’ + 4’.

Un gol a dieci minuti dal termine condanna i ragazzi della Juniores di mister Rossi all’uscita dalla fase nazionale dei play-off.

A qualificarsi con due vittorie su due incontri, a punteggio pieno, dopo aver battuto Cesena e Sangiustese, è l’Union Feltre.

I padroni di casa, pericolosi soprattutto con Guzzini e Kamara, non riuscivano a trovare la via del gol nonostante controllassero agevolmente l’aggressività degli avversari, entrati in campo con grande fisicità e aggressività e poi rimasti in dieci sul finire della prima frazione.

Tanti infatti erano i classe 2000 nelle fila dei veneti, mentre al solito era giovanissima e composta da soli 2001 e 2002 la formazione di Mister Rossi.

“Un plauso comunque a questi ragazzi ed al loro splendido percorso. Ci hanno reso orgogliosi e regalato tante emozioni” il commento del DG Cossu presente in tribuna insieme a tutta la dirigenza rossoblù.

“Finisce per noi un campionato bellissimo, usciamo a testa altissima da questa competizione. Abbiamo collezionato due sconfitte che non sono veritiere, perché a Cesena abbiamo disputato un’ottima prestazione mentre oggi le abbiamo provate tutte per scardinare un’ottima formazione, quadrata dietro ed arcigna. Grandissimi complimenti ai miei ragazzi che ci hanno provato fino alla fine, nonostante gli ospiti abbiano provato a imporre il proprio gioco e nonostante il fatto che fossero fisicamente superiori a noi. Ci siamo ricompattati, abbiamo creato diverse occasioni, abbiamo provato anche a sfruttare la superiorità numerica. Peccato per il gol preso in contropiede, mentre tentavamo di vincere perché comunque solo la vittoria ci avrebbe qualificato. Finisce per noi un’avventura fantastica, è stata un’annata che sia io, che la società che i ragazzi ricorderemo con orgoglio. Abbiamo dimostrato che a volte l’età e il fisico non contano, ma conta saper giocare a calcio. Anche oggi in campo c’erano sette 2002, cioè Allievi: questo ci rende tanto tanto orgogliosi. Usciamo a testa alta con la consapevolezza di aver dato tutto”.

CRONACA

Prima frazione

12’ pt Raccio prodigioso in corner

15’ pt percussione per vie centrali il 9 realizza, ma la rete viene annullata per fuorigioco

34’ pt rigore in movimento di Stefani para Raccio ma bandierina alzata

35’ pt fallo da ultimo uomo su Messi sulla trequarti mancina: Trevisan viene espulso. La punizione di Ercoli termina a lato.

Seconda frazione

1’ st: si fa vedere subito il neo entrato Kamara.

9’ st: Guzzini ci prova da fuori

33’ st: a lato il diagonale di Kamara da fuori susseguente a corner

35’ st: RETE!! Paludetto approfitta di un disimpegno e deposita il vantaggio veneto