GRANDE SODDISFAZIONE

JUNIORES IN TESTA

JUNIORES NAZIONALE IN FESTA: GRANDE VITTORIA ANCHE A MATELICA

MATELICA – SANGIUSTESE 1-2

MATELICA: Zampini, Francucci (20’ pt Marino), Spasiano, Buldrini, Nucci (14’ st Aberani), Micarelli Samuele, Mosciatti (18’ st Cyrbja), Micarelli Emiliano (7’ st Rossi) , Nasso, Santamarianova (37’ st Staffolani), Ciciani. A disposizione: Rauso, Minnozzi, Fischi. Allenatore: Vincenzo Varriale.

SANGIUSTESE: Apolloni, Di Rosa, Giulianelli, Guzzini (18’ st Frontini), Armellini, Basconi, Buaka (26’ st Tarsilla), Doci, Messi (14’ st Kamara), Ercoli (26’ st Lazzarini), Ezzaitouni (47’ st Pianaroli). A disposizione: Raccio, Girotti, Scoponi, Rogani. Allenatore: Adolfo Rossi.

ARBITRO: Sig. Paolo Grieco della sezione di Ascoli Piceno.

ASSISTENTI: Sig.ri Roberto Maroni della sezione di Fermo e Marco Marinelli della sezione di Ancona.

RETI: 13’ pt Ciciani, 47’ pt Armellini, 46’ st Tarsilla.

MATELICA – Un’altra splendida vittoria dei ragazzi terribili di mister Rossi consolida la leadership della Sangiustese nel Girone I della Juniores Nazionale.
Dopo essere passati in svantaggio nella prima frazione sul difficile campo della vice capolista Matelica, i giovanissimi rossoblù (oggi ben sei i 2002 titolari in campo) hanno saputo reagire e ribaltare il risultato, portando a casa tre punti preziosissimi.
“Un risultato fortemente voluto, sin dal primo minuto. Dopo aver giocato una prima frazione bellissima, con diverse occasioni create e non concretizzate ed una decina di calci d’angolo a favore battuti, ci siamo trovati sorprendentemente sotto nel punteggio con Ciciani che in contropiede ha saputo sfruttare il nostro unico errore portando in vantaggio i suoi. Bravo il loro portiere che in un paio di circostanze si è superato, ma bravo in generale tutto il Matelica, a cui vanno i miei più sinceri complimenti: una squadra corretta, che gioca a calcio e che ha fatto la sua onesta gara – il commento post partita di un soddisfattissimo mister Rossi – per fortuna non ci siamo arresi e abbiamo continuato a crederci e a lottare, trovando il pari su azione susseguente a calcio d’angolo sul finale del primo tempo con Armellini e il gol del sorpasso in zona Cesarini con Tarsilla, abile a risolvere in mischia un’altra palla inattiva. Questa volta, a differenza del match con il Pineto, gli ultimi minuti ci hanno regalato una gioia. Grande merito ai ragazzi, che stanno crescendo ed hanno capito di potersela giocare con tutti”.